6 Maggio 2024

Cosa fare se si riceve una lettera di separazione dall’avvocato

In questo articolo spieghiamo cos'è una lettera di separazione e cosa fare quando se ne riceve una.

Che cos'è una lettera di separazione?

Quando uno dei coniugi intende separarsi, l’avvocato che lo assiste, avvia la procedura trasmettendo una lettera di separazione all’altro coniuge.

Tale lettera ha uno scopo meramente informativo.

Con l’invio della missiva infatti, si informa l’altro coniuge dell’intenzione di avviare il procedimento di separazione.

Trattasi quindi di una comunicazione che viene inviata al coniuge da cui ci si vuole separare per tentare di procedere ad una separazione consensuale.

All’interno del nostro ordinamento infatti, sono contemplati due tipi di separazione: quella consensuale e quella giudiziale.

La separazione consensuale dei coniugi ricorre quando questi, assistiti da un solo avvocato o da uno per ciscun coniuge, di comune accordo, definiscono le condizioni economiche e di affidamento dei figli per sospendere il loro rapporto matrimoniale. Tale accordo diviene efficace tra i coniugi, solo dopo la verifica e approvazione da parte del Giudice. Tale separazione può avvenire anche mediante la procedura di negoziazione assistita, che consnete ai conigui di separarsi senza lo svolgimento di un’udienza in Tribunale e quindi in tempi molto più celeri. 

La separazione giudiziale dei coniugi invece, ricorre quando i coniugi non hanno raggiunto un accordo. In questo caso, l’avvocato dell’interessato o dell’interessata, deposita un ricorso in Tribunale e inizia il procedimento che conduce alla composizione della crisi tramite una decisione e quindi una  sentenza del Giudice. 

Lettera di separazione: cosa fare se la ricevi?

La prima cosa da fare se si riceve una lettera di separazione è prendere contatti con l’avvocato che ha inviato la lettera, per comprendere lo stato dei fatti.
Ovvero rivolgersi ad un avvocato di fiducia affinché questi possa poi contattare l’avvocato che ha inviato la lettera, e valutare un’ipotesi di separazione consensuale, eventualmente anche attraverso la procedura di negoziazione assistita.

Lettera di separazione: cosa succede se non si risponde?

Se si riceve una lettera di separazione, è sempre bene rispondere.

Se infatti si ignora tale lettera, l’altro coniuge, assistito dal proprio legale di fiducia, potrà agire in giudizio ed avviare un procedimento di separazione giudiziale (vedi sopra).

Cosa fare se non ci si può permettere un avvocato?

Se non ci si piò permettere un avvocato, vi è la possibilità di beneficiare del cosiddetto gratuito patrocinio.

Con tale istituto, in presenza dei requisiti richiesti dalla legge, lo Stato aiuta coloro che si trovano in difficoltà economiche, garantendogli comunque l’accesso all’assistenza legale, facedosi carico del pagamento delle spese legali dell’avvocato.

Sul punto leggi, Il gratuito patrocinio.

Conclusioni.

Gli avvocati di miOPPONGO.it si occupano anche di diritto di famiglia.

Se hai ricevuta una lettera di separazione, puoi contattarci.

Gli avvocati di miOPPONGO.it con la loro esperienza pluriennale in materia e un approccio personalizzato, basato sull’ascolto attivo delle specifiche esigenze dei coniugi, potranno indicarTi la soluzione più adeguata al Tuo caso.

    CONTATTACI

    Compila il form sottostante descrivendo il tuo problema o quesito. Il nostro team ti risponderà entro 3 giorni lavorativi fornendoti la soluzione più opportuna. Il servizio è gratuito e senza impegno.

    La tua privacy è la nostra priorità. I tuoi dati verranno comunicati esclusivamente al legale che ti fornirà la consulenza richiesta.

    Proseguendo dichiari di aver letto e accettato l'informativa sulla privacy e i termini e condizioni del servizio